Chiudere i conti con 3 idee sbagliate sulle banche offshore

Molte persone hanno idee sbagliate sui conti offshore. Scopri i miti più diffusi sui conti e sulle banche offshore e scopri la vera verità.

Miti sulle banche offshore

Il problema dei miti e delle idee sbagliate è che assumono rapidamente una vita propria. Una volta radicati nella coscienza pubblica, ci vuole uno sforzo non indifferente per rimuoverli. Questo è certamente vero per quanto riguarda le idee sbagliate sulle banche e gli investimenti offshore.

Come siano nati questi miti è oggetto di dibattito. Nel corso degli anni, i film e le altre forme di intrattenimento hanno utilizzato il concetto di conto offshore come un modo per trasmettere i loschi traffici di un personaggio. È anche vero che alcune persone hanno abusato dei conti offshore e li hanno utilizzati in modi che la maggior parte delle persone non prenderebbe mai in considerazione.

Il fatto è che i conti bancari offshore servono a molti scopi legittimi. Imparare a conoscerli meglio aiuta a sfatare alcuni miti che circondano questa opzione di creazione e gestione delle risorse finanziarie. Concentrandosi su tre delle principali idee sbagliate che oggi hanno preso piede, potrai vedere il valore dell’offshore banking e iniziare a capire come i conti giusti offrano vantaggi pratici e perfettamente legali.

Equivoco n. 1: solo le persone ricche possono aprire e mantenere conti offshore

Quando si pensa all’apertura di conti correnti o conti di deposito a termine offshore, si pensa automaticamente che non sia accettabile una cifra inferiore alle sei cifre. Nell’ambito di questa mentalità, i lavoratori della classe media sarebbero per sempre esclusi dalla possibilità di aprire qualsiasi tipo di conto offshore. Fortunatamente, non c’è nulla di vero in questa convinzione errata. È possibile aprire diversi tipi di conti offshore con una cifra relativamente bassa.

Ci sono istituti bancari offshore che aprono conti per i nuovi clienti e richiedono meno di 1.000 dollari USA per il deposito iniziale. È vero che l’intero processo prevede la creazione di una sorta di società di comodo ed eventualmente di un trust. Questi servono a proteggere ulteriormente il denaro depositato sul conto. Anche tenendo conto dei costi di costituzione della società e del trust, la spesa per raggiungere l’obiettivo è inferiore ai 5.000 dollari.

Come per molti conti bancari e di investimento nazionali, pagherai una sorta di tassa annuale per mantenere i conti aperti e intatti. A seconda delle politiche e delle procedure dell’istituto bancario, questa cifra può corrispondere a una percentuale fissa del saldo del conto o a una commissione forfettaria che si applica indipendentemente dall’importo accumulato sul conto.

Il punto fondamentale è che non devi essere ricco per avere un conto offshore. Prevedete delle spese, sia al momento dell’apertura del conto che durante tutti gli anni in cui lo manterrete attivo. Anche se non hai un reddito a sei cifre all’anno, puoi sempre permetterti di aprire e far crescere i tuoi conti in banche offshore.

Equivoco n. 2: le persone usano le banche offshore solo per evitare di pagare le tasse

Molte trame di film, così come le notizie di cronaca sulle frodi che coinvolgono i conti offshore, si concentrano su due attività specifiche: l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. È vero che le persone hanno e probabilmente continueranno a utilizzare conti offshore per questi scopi. Ciò che spesso viene trascurato è che le persone utilizzano anche i conti nazionali per questo stesso tipo di attività illegali.

I cambiamenti degli ultimi anni rendono sempre più problematico l’uso illecito delle banche offshore. Ad esempio, il Foreign Account Tax Compliance Act del 2010 (FATCA) ha creato una piattaforma più completa per la segnalazione dei saldi dei conti offshore e per il pagamento delle imposte su tali saldi richieste dalla legge. Con un numero sempre maggiore di nazioni che ricambiano fornendo informazioni sui conti, è difficile nascondere il denaro per evitare di pagare le tasse.

Ciò che a volte viene trascurato sono i motivi pratici e perfettamente legali per aprire ed effettuare depositi regolari su conti pensionistici, conti correnti e vari tipi di trust offshore. Ecco alcuni esempi da tenere a mente.

1. Proteggere i fondi dalle cause legali: I professionisti che rischiano di essere citati in giudizio sanno che tutti i loro beni nazionali sono soggetti a pignoramento nel caso in cui una sentenza venga assegnata all’attore. Attualmente, è molto meno probabile che i beni detenuti in una banca internazionale siano considerati idonei a risolvere una sentenza. Scegliere di accantonare dei fondi in un conto offshore permette di avere le risorse necessarie per recuperare una causa vinta.

Chi potrebbe prendere in considerazione l’apertura di un conto corrente internazionale ed effettuare depositi su base regolare? Gli operatori sanitari, gli avvocati e persino i professionisti dell’edilizia sono tre esempi. Anche se le cause per negligenza e altri casi di negligenza possono essere legittime, un numero significativo di cause presentate ogni anno viene respinto. Anche se la maggior parte della sentenza è coperta da un’assicurazione per responsabilità civile o per negligenza, i fondi offshore assicurano che il convenuto abbia ancora risorse da utilizzare in futuro.

2. Fondi da utilizzare quando si vive all’estero: I conti offshore sono pratici per chi vive all’estero per un periodo di tempo. Che il piano sia di vivere in un paese straniero per sei mesi o di stabilirvisi per diversi anni, i conti predisposti per l’uso degli stranieri rendono più facile la gestione delle spese quotidiane. Questo include i costi di affitto di un posto in cui vivere, le spese per le utenze o anche cose come fare acquisti nei negozi locali.

Come promemoria, i fondi in un conto offshore possono essere utili anche se hai bisogno di cure mediche mentre vivi o viaggi all’estero. Anche se il sistema sanitario nazionale del paese estende i benefici ai visitatori, ci saranno comunque delle spese fuori busta. Avere dei fondi in un conto offshore rende più semplice il pagamento dei debiti.

3. Generare maggiori interessi dai saldi del tuo conto: Uno dei vantaggi dei conti di risparmio offshore, come i depositi a tempo, è che è probabile che tu possa godere di un tasso di interesse più alto rispetto a quello che otterresti depositando i tuoi fondi su un conto nazionale. Quando il piano è quello di creare delle riserve finanziarie a cui poter attingere durante gli anni della pensione, optare per un conto che ti ricompensi con maggiori interessi ha perfettamente senso.

Equivoco n. 3: i conti bancari offshore non sono legali

Questa convinzione errata è probabilmente legata al modo in cui alcuni soggetti hanno abusato dei conti offshore in passato. Il fatto è che aprire e mantenere conti bancari e di investimento offshore è perfettamente legale. Ciò che non è legale è cercare di nascondere questi saldi alle agenzie fiscali.

Quello che molti non capiscono è che i fondi ospitati in alcuni tipi di conti offshore non sono tassabili. Con altre tipologie, l’obbligo fiscale può essere minimo. Tuttavia, tali saldi devono essere comunicati alle agenzie fiscali nazionali. Nel caso in cui questi fondi venissero trasferiti su un conto bancario nazionale, diventerebbero soggetti alle leggi bancarie e fiscali in vigore in quel momento.

È bene che tu non cerchi di nascondere i fondi che hai su un conto internazionale. In alcuni casi, non dipenderà da te. Gli istituti bancari e di investimento di molte nazioni ora riportano automaticamente le informazioni sui conti alle agenzie fiscali nazionali. Anche se non è questo il caso dei tuoi conti, non fa mai male essere aperti su questi beni. La trasparenza da parte tua garantisce che non ci siano sospetti di attività dubbie.

Non farti ingannare dalla finzione

Queste sono solo alcune delle idee sbagliate che le persone hanno sulle banche offshore. Prima di fare qualsiasi ipotesi, è bene saperne di più su come questo approccio alla gestione delle risorse finanziarie possa aiutarti nel lungo periodo.

Dedica un po’ di tempo all’esplorazione delle opzioni, dagli investimenti ai conti pensionistici. Se impari a conoscere meglio i requisiti dei conti personali, potresti trovare la soluzione ideale per te.

Fatti guidare dagli esperti della Caye International Bank sull’isola di Ambergris Caye in Belize. Caye ti aiuterà a scegliere il conto offshore più adatto alle tue esigenze bancarie e nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti.

 

Contatta Caye International Bank

 

 

 

 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri post

Conti bancari offshore: Molto più che una semplice protezione del patrimonio

Quando si pensa alle banche offshore, i primi vantaggi che vengono in mente sono la privacy e la protezione dei beni. In giurisdizioni offshore come il Belize, i cittadini si aspettano molto dal sistema bancario. Questa aspettativa è profondamente radicata nelle leggi della nazione e nel suo sistema democratico, che trae origine dalle sue radici di common law e dalla sua appartenenza al Commonwealth delle Nazioni.

Continua a leggere "

4 ragioni intelligenti per aprire un conto bancario offshore

Un conto bancario offshore funziona in modo quasi identico a un conto bancario nazionale, ma ci sono alcune differenze fondamentali che possono avvantaggiare il titolare del conto. La maggior parte dei conti offshore non consente l’intervento del governo, il che può farti sentire più sicuro sul futuro dei tuoi beni. Inoltre, i conti offshore possono ridurre i tuoi obblighi fiscali. Questi conti possono anche aiutarti a diversificare geograficamente le tue partecipazioni. Infine, un conto di una banca offshore può offrirti tassi di interesse potenziali più bassi sui prestiti in valuta estera, nonché commissioni di mantenimento più basse che ti fanno risparmiare.

Continua a leggere "

5 consigli per i nuovi investitori internazionali

I consigli principali per i nuovi investitori internazionali includono la protezione della privacy, la scelta di una banca affidabile, l’attenta selezione delle giurisdizioni di investimento, l’identificazione di un obiettivo generale per gli investimenti e la creazione di una strategia di diversificazione degli investimenti.

Continua a leggere "

Inviaci un messaggio